Subscribe via RSS Feed

Fare trading con le opzioni binarie

0 Comments
Fare trading con le opzioni binarie

Fare trading con le opzioni binarie utilizzando gli indicatori economici

Quale effetto hanno gli indicatori economici sul mercato?

Gli indicatori economici sono la pubblicazione di dati chiave che forniscono informazioni ai trader ed agli investitori sulla salute generale dell’economia. L’importanza di questi dati si riferisce alla loro influenza come guida fondamentale della direzione del mercato attraverso l’influenza sul sentimento e il broker italiano stockpair funziona per esempio.. Gli indicatori economici chiave più influenti includono i dati relativi all’Indice del prezzo al consumo (CPI), del Prodotto interno lordo (PIL), i tassi di interesse e, negli Stati Uniti, le cifre relative ai non-farm payroll (NFP). Questi indicatori non solo creano volatilità sui mercati azionari e del forex dal momento della loro pubblicazione, ma hanno un impatto duraturo, che sta alla base della tendenza generale del mercato nel lungo termine.

L’utilizzo di questi indicatori per gli scambi con le opzioni binarie

I trader delle opzioni binarie possono utilizzare indicatori economici come aiuto nel prendere le loro decisioni di trading. Dato che molti trader delle opzioni binarie controllano gli scambi a breve termine, la pubblicazione di questi dati può fornire opportunità particolarmente buone per fare profitti. I trader delle opzioni binarie a lungo termine possono anche considerare di prendere una posizione sulla base di questi indicatori fondamentali e cercare un generale aumento o calo dei mercati, in seguito o in previsione della pubblicazione dei dati.
Il vantaggio delle opzioni binarie, quando si trada con i più importanti indicatori economici, è che molti dati possono essere interpretati direttamente sia come positivi o negativi. Dal momento che le opzioni binarie tradizionali richiedono che scadano in una posizione superiore o inferiore al prezzo base, questo può presentare alcune buone opportunità nel medio termine. D’altra parte, ci sono alcuni indicatori economici quali i dati Non-Farm Payroll, negli Stati Uniti, che spesso creano volatilità e selvagge oscillazioni di prezzo che si spargono e sono interpretati dai mercati. Questi dati volatili sono più efficacemente tradati utilizzando le opzioni binarie a breve termine, usando il momentum della pubblicazione dei dati per entrare e per uscire dal mercato in modo rapido, senza essere colti in fallo negativamente.

Le decisioni sui tassi di interesse possono essere indicatori economici affidabili per tradare con le opzioni binarie

60 Secondi

60 Secondi

Per quanto riguarda i trader delle opzioni binarie, essendo in grado di interpretare direttamente l’impatto degli indicatori, uno dei migliori e più influenti indicatori in questo senso sono le decisioni basate sui tassi di interesse. Quando una banca centrale alza o abbassa i tassi di interesse, i mercati valutari reagiscono direttamente e spesso si muovono insieme in una direzione, non appena la notizia viene interpretata come positiva o negativa per le diverse coppie di valute. Questo fornisce una buona opportunità per i trader delle opzioni binarie per tradare subito dopo il comunicato stampa, sapendo che questo conferma la variazione dei tassi di interesse (le decisioni sono di solito previste in anticipo dagli analisti) e che si rifletterà sui mercati. Un’altra tecnica popolare è quella di negoziare le opzioni binarie, quando la pubblicazione dei dati non riesce a soddisfare le aspettative previste. Questo spesso fornisce maggiore volatilità ed un’impennata nel valore di alcune coppie di valute. I trader delle opzioni binarie in questi scenari possono scambiare il momentum a breve termine e l’inevitabile correzione nei mercati quando si verificano queste scosse.

I dati Non-farm Payroll (NFP) ed il trading delle opzioni binarie

La pubblicazione dei dati dei Non-farm Payroll sono forse il più volatile di tutti gli indicatori economici e hanno quasi sempre un impatto su ogni mercato finanziario. La situazione occupazionale nella più grande economia del mondo è indissolubilmente legata a tutte le economie e questo si vede con l’ondata di attività durante i mercati il primo Venerdì di ogni mese. Fare trading con le opzioni binarie prima, durante o dopo la pubblicazione di questi dati può essere sia rischioso che gratificante. Tradando scambi con un momentum breve e veloce sulla reazione immediata del mercato, magari con le opzioni 60 secondi può essere redditizio così come acquistare le opzioni quando i dati si discostano dalle stime degli economisti. Dato che i movimenti di mercato possono essere notevoli e volatili durante la pubblicazione degli NFP, si consiglia di prepararsi a coprire la propria posizione acquistando opzioni nella direzione inversa nel caso il mercato dovesse vacillare e le opzioni dovessero perdere valore. Dal momento che un’opzione binaria ripaga in media l’80% ed una posizione di perdita restituisce il 15% dell’investimento iniziale, questo rappresenta solo un 5% (anziché l’85%) di perdita per scambi fallimentari in mercati volatili e spesso imprevedibili.

Trading in futuro – dove è la differenza?

0 Comments
Trading in futuro – dove è la differenza?

Trading in futuro

Dai un’occhiata alla quantità di denaro che, attualmente, puoi permetterti di usare per il trading. Raramente vuoi che altre parti della tua vita soffrano quando usi i tuoi soldi in una negoziazione, quindi assicurati di considerare a cosa erano destinati, originariamente, questi risparmi.
La prossima cosa è capire quanto puoi contribuire alla tua attività di trading in futuro Nel caso in cui tu sia impiegato continuerai a ricevere un’entrata ed è possibile pianificare di utilizzare una parte di quel reddito per costruire il tuo portafoglio di investimento nel corso del tempo per esempio a broker opzioni binarie.

curve2
Due cose molto importanti da tenere a mente: la maggior parte dei broker richiedono un deposito iniziale minimo che va da $ 100 a $ 200 e questo stabilisce un importo minimo iniziale con cui iniziare a fare trading. Questo non significa che dovrai rischiare l’intero importo in un solo scambio, come discusso in precedenza devi cercare di limitare ogni scambio a non più del 5% delle dimensioni del tuo conto.

Investire é denaro?

Un altro argomento che deve essere considerato è la tua tolleranza al rischio. Ognuno tollera il rischio in modo diverso e questo non deve essere trascurato.
Identificare la tua tolleranza al rischio richiede una serie di fattori diversi. Per cominciare, dovresti sapere la quantità di denaro che vuoi investire e quali sono i tuoi obiettivi di investimento e finanziari.
A titolo di esempio, se hai intenzione di andare in pensione entro dieci anni e non hai ancora risparmiato un solo centesimo, ti ritrovi ad avere una propensione al rischio più elevata, semplicemente perché dovrai fare un po’ di trading aggressivo per essere in grado di raggiungere il tuo obiettivo finanziario. Dall’altro lato della medaglia, se sei nei tuoi primi vent’anni e desideri iniziare ad investire per la pensione, la tua tolleranza al rischio potrebbe essere inferiore. Puoi permetterti di rimanere ad osservare il tuo denaro crescere gradualmente con il tempo.

Obiettivi finanziari

Devi capire, naturalmente, che il bisogno di avere una tolleranza al rischio più elevata o meno non ha alcuna attinenza con i tuoi sentimenti rispetto al rischio. Ancora una volta, esistono molti sistemi per identificare la tua tolleranza al rischio. Ad esempio, se hai intrapreso una negoziazione e vedi che inizia ad andare male, cosa faresti? Diciamo che hai subito una perdita di $ 1.000. Continui a negoziare o smetti per il resto del giorno? Se hai una bassa tolleranza al rischio, dovresti smettere di tradare per la giornata. Se hai una elevata tolleranza al rischio, puoi provare a continuare.
Questo tipo di decisione non dipende dai tuoi obiettivi finanziari. Questa tolleranza è basata su come ti senti rispetto ai tuoi soldi. E, naturalmente, la dimensione del tuo conto svolge un ruolo fondamentale nel determinare la tua tolleranza al rischio. Nel caso in cui tu disponga di un conto di $ 2.000, allora una perdita di $ 1.000 ti renderà nervoso, dato che si tratta del 50% del capitale investito.

Un esempio pratico

Ma se il tuo conto di trading è di $ 100.000, e ti trovi di fronte ad una perdita di $ 1.000, allora potresti essere più calmo, dato che si tratta solo dell’1% del tuo conto. Come imparerai, le emozioni sono un elemento molto importante nel trading; per questo motivo, è importante prendersi il tempo per capire la propria tolleranza al rischio.

BDSwiss Recensione

0 Comments

Quanti soldi servono per iniziare a tradare

0 Comments

Quanti soldi servono per iniziare a tradare

traderNaturalmente, avrai bisogno di un capitale per fare trading. Ciononostante, avrai anche sentito questo avvertimento, più di una volta: “Non fare trading con denaro che non ti puoi permettere di perdere”. Potresti pensare che questo sia un semplice avvertimento convenzionale che ogni esperto all’interno del campo di investimento deve ricordare. Ma non è certo così. E’ molto di più.
C’è di più, nella negoziazione, che la semplice strategia. I due più grandi nemici di un trader sono la paura e l’avidità. Succede spesso. Ecco perché controllare i tuoi istinti è estremamente importante per la tua attività di trading.

Attività di trading

E’ estremamente importante, per te o per la tua attività di trading, non fare sforzi eccessivi . E per mantenere basso lo stress, non dovresti lasciare il tuo lavoro per il momento. Prima di diventare un trader binario esperto, la tua attività di trading dovrebbe essere costante ed i tuoi guadagni dovrebbero essere quasi prevedibili. Datti un po’ di tempo per dimostrare che hai quello che serve per vivere facendo trading.
Per quanto riguarda la somma di denaro che ti serve, dipende da te. Avere troppi soldi nel tuo conto di trading potrebbe essere altrettanto dannoso che non averne abbastanza. Se hai $ 100.000 sul conto e rischi solo $100 per transazione, potresti pensare che le tue perdite siano irrisorie. Anche se dobbiamo imparare ad accettare le perdite come parte del business, non dobbiamo affatto considerarle ‘noccioline!’ Esiste un equilibrio. Hai bisogno di trovarlo.
È necessario finanziare il tuo conto correttamente – non troppo e non troppo poco. E preparati ad un periodo di tempo in cui non guadagnerai molti soldi . Come per ogni cosa, esiste un processo di apprendimento quando si tratta di fare trading.

Loro risparmi?

Numerosi trader principianti credono di dover tradare con tutti i loro risparmi. Questa è ovviamente una convinzione pericolosa. Al fine di conoscere la quantità di denaro con cui fare trading è necessario innanzitutto identificare quanto denaro puoi effettivamente permetterti di perdere e quali sono i tuoi obiettivi finanziari.
Dobbiamo cominciare individuando quanti dei tuoi risparmi devono rimanere nel tuo conto. E’ molto importante mantenere sempre da tre a sei mesi di spese in un conto di risparmio facilmente accessibile quindi non toccare quei soldi e, soprattutto, non usarli per fare trading! Per fare trading non devi mai usare denaro di cui potresti avere bisogno immediatamente. Il resto della somma sarà probabilmente quello che stai, attualmente, usando per la tua attività di trading.

TRADING CON LE BANDE DI BOLLINGER

0 Comments

Opzioni Binarie 60 secondi Tutorial Video

0 Comments

Strategie Forex Intraday

0 Comments

PERCHE’ CONDIVIDO STRATEGIE FOREX (21 Minuti)

0 Comments

Strategia 60 secondi opzioni binarie n. 1

0 Comments