Subscribe via RSS Feed

CFD Broker

Trading in futuro – dove è la differenza?

0 Comments
Trading in futuro – dove è la differenza?

Trading in futuro

Dai un’occhiata alla quantità di denaro che, attualmente, puoi permetterti di usare per il trading. Raramente vuoi che altre parti della tua vita soffrano quando usi i tuoi soldi in una negoziazione, quindi assicurati di considerare a cosa erano destinati, originariamente, questi risparmi.
La prossima cosa è capire quanto puoi contribuire alla tua attività di trading in futuro Nel caso in cui tu sia impiegato continuerai a ricevere un’entrata ed è possibile pianificare di utilizzare una parte di quel reddito per costruire il tuo portafoglio di investimento nel corso del tempo per esempio a broker opzioni binarie.

curve2
Due cose molto importanti da tenere a mente: la maggior parte dei broker richiedono un deposito iniziale minimo che va da $ 100 a $ 200 e questo stabilisce un importo minimo iniziale con cui iniziare a fare trading. Questo non significa che dovrai rischiare l’intero importo in un solo scambio, come discusso in precedenza devi cercare di limitare ogni scambio a non più del 5% delle dimensioni del tuo conto.

Investire é denaro?

Un altro argomento che deve essere considerato è la tua tolleranza al rischio. Ognuno tollera il rischio in modo diverso e questo non deve essere trascurato.
Identificare la tua tolleranza al rischio richiede una serie di fattori diversi. Per cominciare, dovresti sapere la quantità di denaro che vuoi investire e quali sono i tuoi obiettivi di investimento e finanziari.
A titolo di esempio, se hai intenzione di andare in pensione entro dieci anni e non hai ancora risparmiato un solo centesimo, ti ritrovi ad avere una propensione al rischio più elevata, semplicemente perché dovrai fare un po’ di trading aggressivo per essere in grado di raggiungere il tuo obiettivo finanziario. Dall’altro lato della medaglia, se sei nei tuoi primi vent’anni e desideri iniziare ad investire per la pensione, la tua tolleranza al rischio potrebbe essere inferiore. Puoi permetterti di rimanere ad osservare il tuo denaro crescere gradualmente con il tempo.

Obiettivi finanziari

Devi capire, naturalmente, che il bisogno di avere una tolleranza al rischio più elevata o meno non ha alcuna attinenza con i tuoi sentimenti rispetto al rischio. Ancora una volta, esistono molti sistemi per identificare la tua tolleranza al rischio. Ad esempio, se hai intrapreso una negoziazione e vedi che inizia ad andare male, cosa faresti? Diciamo che hai subito una perdita di $ 1.000. Continui a negoziare o smetti per il resto del giorno? Se hai una bassa tolleranza al rischio, dovresti smettere di tradare per la giornata. Se hai una elevata tolleranza al rischio, puoi provare a continuare.
Questo tipo di decisione non dipende dai tuoi obiettivi finanziari. Questa tolleranza è basata su come ti senti rispetto ai tuoi soldi. E, naturalmente, la dimensione del tuo conto svolge un ruolo fondamentale nel determinare la tua tolleranza al rischio. Nel caso in cui tu disponga di un conto di $ 2.000, allora una perdita di $ 1.000 ti renderà nervoso, dato che si tratta del 50% del capitale investito.

Un esempio pratico

Ma se il tuo conto di trading è di $ 100.000, e ti trovi di fronte ad una perdita di $ 1.000, allora potresti essere più calmo, dato che si tratta solo dell’1% del tuo conto. Come imparerai, le emozioni sono un elemento molto importante nel trading; per questo motivo, è importante prendersi il tempo per capire la propria tolleranza al rischio.

TRADING CON LE BANDE DI BOLLINGER

0 Comments